Skip to content

OLAFKORDER.NET

Blog di Olaf Korder. Pubblico qui la mia musica, video e libri preferiti per discutere!

SCARICARE MMS TIM


    Segui queste indicazioni su come visualizzare MMS TIM che sto per darti e in molto meno tempo di quello che immagini riuscirai a ricevere gli MMS sul tuo. Di tanto in tanto, ricevo delle email da parte di amici che si dicono letteralmente “ disperati” perché non riescono a vedere MMS TIM sul proprio cellulare. In realtà . Se il tuo telefonino non riesce a ricevere gli MMS, assicurati che abbia configurazione disponibili all'interno della sezione Assistenza del sito olafkorder.net alla voce. I telefonini brandizzati TIM hanno già al loro interno le impostazioni corrette per utilizzare il servizio. Se necessario, per configurare gli MMS o se vuoi. Hai acquistato un nuovo smartphone e non riesci più ad inviare e a visualizzare gli MMS con la tua scheda TIM? Probabilmente hai già notato.

    Nome: re mms tim
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:32.60 MB

    Uno degli aspetti più fastidiosi per un utente Android, riguarda sicuramente la gestione degli MMS , troppo dipendenti dalla connessioni dati internet del nostro smartphone.

    Se volete inviare o ricevere un MMS, infatti, Android lo farà se e solo se vi collegherete a Internet! Purtroppo avere un abbonamento internet attivo è un lusso che non tutti si possono permettere, per questo motivo di seguito troverete una completa spiegazione su come sia possibile inviare o ricevere MMS senza dover per forza essere connessi alla proprio connessione dati dello smartphone! Come già detto, se gli APN non sono correttamente configurati bisognerà munirsi di pazienza.

    Di seguito trovate tutte le configurazioni degli operatori italiani:. Adesso attenzione : indipendentemente dal fatto che abbiate creato manualmente o automaticamente gli APN, bisognerà adesso modificarli.

    Ecco un esempio:. Ora attivate la vostra connessione dati e, da questo momento in poi, ogni volta che riceverete o invierete un MMS il vostro Android non sfrutterà più la connessione ad Internet!

    Scusate, sapete se e' possibile ricevere mms a un numero di telefono tim e poi visualizzarli sul computer anziche' sul telefonino, visto che ho uno schermo ridicolo e a bassa risoluzione?

    Saccottino Visualizza profilo Visualizza i messaggi del forum. Quoto v60, chiaramente per farlo devi prima abilitare la casella ibox, per farlo devi inviare un sms gratuito al con testo IBOX spazio password in cui la password sia rigorosamente numerica ed a otto cifre non consecutive ad esempio va bene una data.

    Dopodichè accedi all'area ibox usando come username il tuo numero di telefono,e come password quella da te scelta. Per la configurazione del server in arrivo rimane sempre box.

    Messaggio inviato da milanonight. Messaggio inviato da Saccottino. Una tariffazione di questo tipo comporta praticamente un costo minimo al MB che varia da 1,5 a oltre 3 euro, anche se - a onor del vero - bisognerebbe tenere conto del fatto che è tariffato solo l'invio e non la ricezione, il cui traffico generato è sostenuto economicamente solo dal mittente.

    Ma è altrettanto vero che non tutti gli MMS impiegano effettivamente tutti i KB indicati come massimo gestito dal sistema. Tanto più che in molti utenti ritengono - e non a torto - che il traffico dati generato dall'invio dell'MMS perché di traffico dati si parla possa essere integrato delle proprie soglie, spesso generose, e quindi sono convinti in buona fede di non dover sostenere alcun extracosto nel condividere una foto con qualche amico con questa modalità.

    L'equivoco è dietro l'angolo anche in virtù degli invii involontari, visto che la funzionalità MMS è attiva di default sia su iPhone che su Android sin dal momento in cui viene inserita la SIM e caricati i parametri dell'operatore.

    Non è un caso che molti utenti che inviano MMS non solo pensano di non dover spendere altro sulla base del proprio piano, ma non sanno neppure che stanno mandando qualcosa di diverso da un SMS o da un messaggio istantaneo annegato nel proprio piano dati. Un prodotto che - lo ripetiamo - movimenta pochi KB di dati a un prezzo "truffa" se rapportato a quello del traffico dati 3G e 4G, che tra l'altro va anche molto più veloce.

    Più complicato invece con Android: è necessario infatti rimuovere il profilo destinato all'invio e alla ricezione degli MMS nella sezione delle impostazioni destinata al gestore.

    Un intervento dell'AGCOM, che già nel si era interessata ai costi eccessivi di SMS e MMS, sarebbe doveroso per pretendere una tariffazione realmente legata al costo industriale di consegna dell'MMS ed evitare che il vecchio messaggio multimediale si trasformi semplicemente in un sistema per drenare surrettiziamente ulteriori quattrini in aggiunta ai tanto sbandierati piani "tutto incluso".

    Che poi tutto incluso non sono mai.